Latti da mangiare 0.3 “Il bosco nel piatto”

LATTI DA MANGIARE 0.3 “IL BOSCO NEL PIATTO”

 

Adoro mettermi in gioco e quando per caso ho saputo del contest per foodblogger “latti da mangiare 0.3”, indetto da “la storica fattoria il Palagiaccio”, non ho resistito e mi sono subito iscritta.

Sono stata scelta (non immaginate la mia felicità) e ho ricevuto i tre formaggi per preparare il mio menù: Gran Mugello, Blu Mugello, Fior di Mugello.

Le foodblogger partecipanti (ben 120 in tutta Italia) dovranno realizzare un menù di bosco o di mare con due portate, usando i formaggi in dotazione e abbinandoli con alcuni ingredienti scelti dalla fattoria.

Amo il mare, ma la montagna è nei miei ricordi di bambina, quando con mamma, zia e sorelle passavamo tutte le domeniche (tempo permettendo) in giro per boschi a raccogliere i suoi frutti: funghi, fragoline, more, mirtilli e fiori.

Aspettavamo con ansia i fine settimana per passare una giornata all’aria aperta, armate di cesto da pic nic e tanta voglia di spensieratezza. Ricordo con affetto e tanta tenerezza la piccola utilitaria di mamma carica di 5 persone e attrezzi vari (stivali, cesti, bastoni, magliette…) che saliva la strada per raggiungere la meta, e la fila interminabile di auto dietro che strombettavano per il suo andamento da lumaca, e noi tre sorelle a ridere, scherzare e salutare. Ogni tanto mamma accostava sulla destra per farli passare, e poi ripartiva fino ad arrivare nel bosco da noi tanto amato.

La giornata passava in fretta, chi correva di qua chi correva di là, chi trovava un fungo e allora era una festa, chi era stanco e si sedeva su un tronco. Si raccoglievano i frutti di bosco che venivano trasformati in marmellate una volta ritornate a casa.

Sono ricordi indelebili che porterò sempre nel mio cuore.

Questa passione mi è rimasta e, quando posso, indosso i miei scarponi, imbraccio il mio immancabile cesto di vimini, prendo il mio bastone portafortuna e…via per boschi.

Quindi, quando ho letto gli ingredienti per il menù di bosco mi si sono illuminati gli occhi e aperto il cuore e la mia scelta è stata inevitabile: “Menù di bosco”.

I piatti che ho deciso di preparare sono:

Primo piatto: “Tortelloni con Blu Mugello ai funghi porcini”

Dessert: “Cestini di Gran Mugello con gelo di mirtilli”

Ed ecco le ricette spiegate nel dettaglio:

1° PIATTO:

TORTELLONI CON “BLU MUGELLO” AI FUNGHI PORCINI

Ravioli di pasca fresca all’uovo ripieni di “Blu Mugello”, un formaggio dal gusto deciso a pasta e crosta fiorita ed erborinata che incontrano un condimento delicato ai funghi porcini.

Un piatto equilibrato tra sapori decisi e delicati che vi lascerà piacevolmente sorpresi e spero vi conquisterà, come è successo a me e ai miei cari.

INGREDIENTI per 4 persone

Per la pasta:

300 gr di farina 0 + per lo spolvero

100 gr di semola di grano duro

4 uova

1 cucchiaio di olio evo

1 pizzico di sale

Per il ripieno:

250 gr di formaggio Blu Mugello

2 cucchiai di latte

Per il condimento:

300 gr di funghi porcini

1 spicchio di aglio

1 rametto di nepitella o prezzemolo

Olio evo, sale e pepe

INIZIAMO A CUCINARE

Prepariamo la pasta.  Mettiamo la farina su una spianatoia, creiamo la classica fontana, rompiamo al centro le uova, uniamo il sale e l’olio.

Sbattiamo con una forchetta, incorporando man mano la farina dai lati della fontana.

Iniziamo ad impastare per almeno 10 minuti, fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.

Copriamo con pellicola e facciamo riposare in frigo per 30 minuti.

Tagliamo il formaggio Blu Mugello a pezzi, mettiamolo nel mixer con il latte e frulliamo fino ad ottenere una crema densa.

Stendiamo la pasta abbastanza sottile usando la macchina o il mattarello, ritagliamo dei quadrati da 7 cm per lato, mettiamo al centro un cucchiaino di ripieno, chiudiamo a triangolo pressando bene i bordi, avvolgiamo e chiudiamo le due punte laterali.

Man mano che sono pronti adagiamoli su una spianatoia leggermente infarinata e facciamo riposare almeno per 30 minuti.

Nel frattempo prepariamo il condimento. In una larga padella versiamo 3 cucchiai di olio, l’aglio schiacciato, che poi toglieremo, e la nepitella o il prezzemolo tritato.

Facciamo rosolare per pochi minuti e versiamo i funghi puliti e tagliati a fette. Se non è stagione possiamo utilizzare tranquillamente quelli surgelati.

Saliamo, pepiamo e facciamo cuocere coperti e a fuoco lento per 5 minuti mescolando di tanto in tanto.

Lessiamo i tortelloni in acqua salata, scoliamoli e versiamoli direttamente nel condimento.

Mescoliamo e serviamo.

Ed ecco pronti i nostri “Tortelloni di Blu Mugello ai funghi porcini”.

DESSERT:

CESTINI DI GRAN MUGELLO CON GELO DI MIRTILLI

Un contenitore originale e gustoso per accogliere un delicato e fresco sorbetto di mirtilli, un abbinamento perfetto e insolito che gioca con consistenze e sapori contrastanti che vi sorprenderà.

INGREDIENTI per 4 persone

Per i cestini:

200 gr di formaggio Gran Mugello

Per il sorbetto:

250 gr di mirtilli freschi

100 gr di zucchero

150 gr di acqua

Per la salsa:

100 gr di mirtilli freschi

20 gr di zucchero

1 cucchiaio di acqua

INIZIAMO A CUCINARE

Puliamo e laviamo bene i mirtilli, mettiamoli in un contenitore dai bordi alti, versiamo l’acqua, lo zucchero e frulliamo con il frullatore a immersione fino ad ottenere una miscela omogenea.

Trasferiamo il tutto nella gelatiera e facciamo mantecare per circa 30 minuti.

Nel frattempo prepariamo i contenitori grattugiando il formaggio Gran Mugello.

Facciamo scaldare una padella antiaderente e versiamo 50 gr di formaggio, stendiamolo con l’aiuto del dorso di un cucchiaio formando un cerchio.

Lasciamo cuocere per qualche minuto a fuoco non troppo alto. Deve appena colorarsi.

Quando inizia a rapprendere, con l’aiuto di una spatola, rigiriamolo e lasciamolo ancora sul fuoco per pochi secondi.

Togliamolo e adagiamolo subito sopra una coppetta o un bicchiere rovesciato, premiamo con le mani per dargli la forma.

Quando si è raffreddato (pochi minuti) stacchiamolo con delicatezza e procediamo così per gli altri cestini.

In un pentolino versiamo i rimanenti mirtilli, lo  zucchero e 1 cucchiaio di acqua, cuociamo per pochi minuti mescolando continuamente, appena i mirtilli iniziano a disfarsi spegniamo il fuoco.

Con l’apposito attrezzo formiamo 2-3 palline di sorbetto e sistemiamole nei cestini, irroriamo con 1 cucchiaio di salsa e serviamo subito.

I nostri “Cestini di Gran Mugello con gelo di mirtilli” sono pronti per essere gustati.

 

Spero che il mio menù degustazione pensato e preparato con i prodotti della storica fattoria il Palagiaccio”, vi sia piaciuto.

Ringrazio il Palagiaccio per questa meravigliosa opportunità e auguro a tutti…..

BUON APPETITO!

Cristina

 

Se ti sono piaciute le ricette e vuoi rimanere sempre aggiornato seguimi anche su Facebook e Twitter

 

Precedente Involtini di carne extra lusso Successivo Pasta con pesto di carote

2 thoughts on “Latti da mangiare 0.3 “Il bosco nel piatto”

    • chiccheditoscana il said:

      Grazie Simo, i cestini sono fantastici, il contrasto tra il sapore deciso del formaggio e la freschezza e dolcezza del sorbetto ai mirtilli li rende veramente gustosi e unici.E i tortelloni non hanno niente da invidiare al dessert! Spero che le mie idee piacciano, comunque l’importante è partecipare, mettersi in gioco ed avere sempre nuovi stimoli. CIAO e di nuovo grazie

I commenti sono chiusi.